mercato

Antica piazza dei venditori di lino e di panni, l’area ha subito nel corso dei secoli – dal Quattrocento in poi – numerose modifiche strutturali.

La piazza, con il nome di Platea de Torzanis, venne costruita nel Quattrocento come spazio aperto rialzato, dopo lo smantellamento delle antiche mura medievali. Dal 1435 vi si stabilirono i venditori di lino e panni con le relative case di legno, soppiantate poi da portici sul lato sud. Nel 1558 venne edificato Palazzo Beretta, concepito come lussuosa residenza per i commercianti di tessuti. Risale invece al 1608-09 la piccola chiesa della Madonna del Lino, mentre Palazzo Martinengo-Palatini, che domina tutto il lato ovest e oggi sede del Rettorato universitario, è di inizio Settecento. Nel 1825 venne installata, al centro, la fontana dei Donegani.
La piazza, nel corso dei secoli, ha cambiato il suo nome più volte: da Piazza del Lino o dei Panni, a Piazza dei Commestibili, a Piazza Nuova, passando per Piazza delle Erbe, fino ad arrivare al 1909 al nome attuale. Tra il 1927 e il 1932, i lavori di realizzazione di piazza della Vittoria interessarono anche piazza del Mercato: il fronte nord venne riorganizzato con la costruzione di un grande mercato coperto e venne costruito il primo parcheggio sotterraneo di Brescia. I bombardamenti della seconda guerra mondiale recarono gravi danni, infatti buona parte dell’ala sinistra di palazzo Martinengo-Palatini crollò e la chiesa della Madonna del Lino venne danneggiata, mentre il mercato fu completamente distrutto. Il palazzo e la chiesa vennero in seguito restaurati, mentre il mercato coperto fu eliminato, sostituito, negli anni ’60, da un palazzo con funzione commerciale, con alcune residenze alla sommità.
Dal 2011 la piazza, fino ad allora utilizzata come parcheggio, è stata pedonalizzata.

Sitografia: http://itineraribrescia.it/cultura/piazza-del-mercato/

PDF scaricabile: PIAZZA DEL MERCATOmercato foto