Archivio per ottobre 2009

VOLONTARIATO. Il resoconto del «Cammino sul tetto del mondo 2009»

BRESCIA OGGI

Martedì 27 Ottobre 2009 CRONACA Pagina 11

VOLONTARIATO. Il resoconto del «Cammino sul tetto del mondo 2009»

In Nepal per aiutare bambini

A piedi da Kathmandu a Lhasa per sostenere progetti di solidarietà Un messaggio di pace

Un percorso a piedi, più di mille chilometri da Kathmandu a Lhasa. Non per entrare nel guinnes dei primati, ma per portare un messaggio di pace alla popolazione del Nepal e attuare uno scambio culturale.
E’ il progetto «Cammino sultetto del mondo 2009», presentato ieri al «Centro Servizi per il Volontariato» di Brescia. A portarlo a termine è stato un gruppo di cinque italiani: Pietro Zanotti (presidente dell’associazione «Solidarietà in cammino onlus»), Fabrizio Ferri, Maria Tiploiu, Pedro Bonometti e Roberto Pallaver. Partiti l’8 agosto scorso, i «camminatori della solidarietà» sono rientrati il 26 settembre.
Il loro cammino si è mosso per circa un terzo lungo la «Friendship Highway», strada asfaltata dai cinesi in occasione delle scorse Olimpiadi. Buona parte del percorso si è svolto attraversando valichi ed aree fuori dalla presenza di turisti.
A RENEDRE l’esperienza ricca di significato sono le iniziative di solidarietà che hanno sostanziato e hanno rappresentato il vero ed unico obiettivo del «Cammino del mondo 2009». La prima iniziativa riguarda il sostegno economico fornito ai bambini seguiti dall’associazione & #171;PA Nepal» che assiste i figli di carcerati, che secondo le regole del territorio dovrebbero vivere con i genitori in prigione. Grazie all’impegno dell’associazione i piccoli sono accolti in una struttura in Nepal. La seconda iniziativa è il sostegno dei costi di un’insegnante di lingua inglese in un villaggio remoto del paese himmalayano, Sherpa di Simigaon.
L’ALTRA INIZIATIVA ancora, concretizzata con il «cammino» nepalese ha visto la consegna di un messaggio di pace e fratellanza tra i popoli alle autorità delle principali città del Tibet. «Lungo il nostro tragitto – ! ha raccontato Pietro Zanotti – abbiamo incontrato persone sensibili che ci hanno accolto con amicizia e dimostrando voglia di conoscere la nostra cultura».
I «CAMMINATORI» hanno anche consegnato ai bambini del Nepal alcuni lavori realizzati dai loro coetanei di una scuola elementare di Roncadelle. «Uno scambio di pensieri e di esperienze di vita – ha detto Pietro Zanotti – che sarà utile per costruire un futuro di pace e solidarietà». Il progetto che vede coinvolti i bambini bresciani e quelli del Nepal proseguirà per i prossimi cinque anni.
«Il nostro obiettivo – ha spiegato ancora Pietro Zanotti – è attirare l’attenzione sulle problematiche dell’infanzia, coniugando la cultura con la solidarietà».


Tags: , ,

una sintesi del viaggio – Kathmandu – Lhasa

“Cammino sul Tetto del mondo 2009”  Kathmandu – Lhasa

Partiti dall’Italia il 5 Agosto 2009, i 5 membri del gruppo: Pietro, Maria, Pedro, Fabrizio e Roberto, sono arrivati a Kathmandu il 6 Agosto.
Abbiamo incontrato la Sig.ra Indira Rana Magar che ci ha fatto visitare il centro operativo della P.A. Nepal di Kathmandu che ospita circa 20 bambini e quello di Sankhu, situato a circa 25 km da Kathmandu. Il centro di Sankhu è composto da una scuola primaria e secondaria per circa 100 bambini frequentata anche dai bambini del villaggio, una casa alloggio per più di 60 bambini figli di carcerati, una cucina, orto e magazzino.

nepal002

Partenza per il Cammino da Kathmandu 1300 m di altitudine l’8 di Agosto.
Siamo stati seguiti dall’Agenzia Annapurna Treks & Expedition di Kathmandu.
Abbiamo percorso circa 115 km in 5 giorni di camminata nel territorio nepalese attraversando la foresta subtropicale nell’area di Lamosangu. In Nepal il team era composto da una guida Sherpa, un cuoco e 11 portatori, tutti persone umili, oneste e laboriose. Per la notte eravamo tutti accampati nelle tende, in riva al fiume.
Il 13 Agosto siamo entrati in Tibet dalla frontiera di Kodari, 1900 m.
In Tibet siamo stati seguiti dalla guida sherpa nepalese, una guida tibetana, il cuoco nepalese, un camioncino e una machina con i rispettivi autisti.
In Tibet abbiamo camminato per più di 800 km in 38 giorni, con soli 4 giorni di riposo ( Nyalam, Sakya, Shigatse e Gyantse ). Il percorso si e sviluppato per circa un terzo sulla Frienship Highway, mentre gran’ parte del cammino è avvenuto attraverso valichi, fiumi, steppa dell’altopiano e aree fuori dalla presenza di turisti.
Altitudine massima raggiunta  al passo Tsong La 5400 m.
Altitudine media 4000 m.
Distanza media percorsa 25 km / giorno.
Sommando la distanza delle salite dei passi attraversati, si arriva a 10.000 m, l’equivalente alla distanza del volo aereo.
Abbiamo attraversato passi quali Tsong La, Dongong La, Karo La, Pongong La, Gampa La, ecc.
Abbiamo visitato monasteri e palazzi importanti come quelli di Sakya, Tashilunpo, Kum Bum, Samye, Sera, Jokhan, Potala e Norbulingha.
Abbiamo consegnato un messaggio di pace e fratellanza alle autorità nelle città di Shigatse e Gyantse.
Siamo arrivati a Lhasa il 19 settembre dopo 43 giorni di cammino.

Abbiamo preso contatti con giornalisti in Nepal dove verranno pubblicati due articoli su due diversi giornali, il Kantipur Publications e Republica.

Siamo rientrati in Italia il 27 settembre, dopo 53 giorni.

Attualmente stiamo lavorando alla realizzazione di un filmato e un libro.

Giovani Volontari all’Opera – Studio dell’esperienza dei Campi di Lavoro

Giovani Volontari all’Opera

INCONTRI FUORI DAL COMUNE

18 – 25 Settembre /2 ottobre 2009

Nei mesi di settembre e ottobre 2009, a conclusione del progetto “Vacanze fuori dal Comune”, promosso dal CTS, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Brescia, si sono svolti due incontri di formazione e scambio sul tema del volontariato.

A questi due appuntamenti sono stati invitati i 36 giovani partecipanti ai campi di studio e ricerca ambientale, di volontariato sociale e di scavo archeologico che sono partiti grazie al bando “Vacanze fuori dal Comune”. Il Forum del Turismo Sociale di Brescia, nell’ambito del progetto “Giovani volontari all’opera”, in collaborazione con il cTs ha monitoro le  riunioni raccogliendo le testimonianze dei ragazzi e degli organizzatori delle diverse tipologie di campo scelte e facendo compilare ai partecipanti un questionario di valutazione, indispensabile per tirare le somme sui risultati raggiunti.

I primi due incontri, della durata di 2 ore e mezza ciascuno, si sono svolti presso l’Oratorio di San Nazaro, il primo, e presso lo spazio giovani “Piastra Pendolina”, il secondo. Durante questi due momenti, i giovani partecipanti al bando hanno avuto modo di raccontare e condividere le loro esperienze e di trasmettere agli altri il loro entusiasmo e la loro soddisfazione per le conoscenze acquisite, per gli incontri fatti e per le avventure vissute. Immagini, fotografie e filmati, hanno fornito il giusto riscontro alle loro parole, puntualmente filmate, per essere poi assemblate in un DVD di presentazione del bando (ancora in fase di montaggio).

I referenti delle diverse associazioni promotrici di campi di volontariato in tutta Italia, invece, sono stati invitati a raccontare il loro punto di vista e le motivazioni che li spingono ad operare in questo settore, coinvolgendo ragazzi provenienti da ogni angolo della nazione e, in alcuni casi, anche dall’estero.

A questi primi due incontri, ne è seguito un terzo ( presso la sede del CTS presso l’ ISU ).

Durante appuntamento, dalle 16 alle 19 (3 ore), alcuni rappresentanti delle diverse tipologie di campo scelte, hanno collaborato insieme, sempre coordinati dagli operatori del Forum, per la stesura del resoconto, la raccolta e  la sintesi  dei dati del questionario attraverso i grafici,  la sistemazione delle esperienze fatte e la raccolta di idee e proposte per attività di volontariato giovanile per l’anno 2010.

I “Longobardi” incontrano gli “Inca”… visita alla mostra di Brescia con degustazione

Longobardi incontrano gli Inca…
12 dicembre 2009 – Visita alla mostra e degustazione in cantina


Quante volte ci capita, nei fine settimana d’inverno, di non sapere dove sbattere la testa…Beh, sabato 12 dicembre ’09 ci pensano CTS, Associazione Longobardia, Forum del Turismo Sociale e Strada del Vino “Colli dei Longobardi” a trovarti qualcosa di bello da fare in compagnia!!!

I LONGOBARDI INCONTRANO GLI INCA
Sapori e cultura a due passi da Brescia
SABATO 12 DICEMBRE 2009

Locandina Mostra Inca

Locandina Mostra Inca

PROGRAMMA:

ore 15.15: ritrovo dei partecipanti all’Ingresso del Museo di Santa Giulia (via Musei, 81/b – Brescia);

ore 15.30: Inizio visita guidata alla mostra “INCA – Origine e misteri della civiltà dell’oro”;

ore 17.30: visita guidata con degustazione dei vini e dei prodotti tipici della Strada del Vino “Colli dei Longobardi”, presso la cantina Scarpari (via Tito Speri, 149 – Botticino);

ore 19.00: fine della degustazione.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 20.00 €

LA QUOTA INCLUDE:
– ingresso e visita guidata alla mostra “INCA – Origine e misteri della civiltà dell’oro”;
– visita guidata e degustazione di vini e prodotti tipici della Strada del Vino “Colli dei Longobardi”, presso la cantina Scarpari di Botticino;
– assicurazione;
– distribuzione di materiale informativo sulla mostra e sulle aziende della Strada del Vino.

NOTE:
I partecipanti si sposteranno con mezzi propri.
L’iniziativa verrà confermata al raggiungimento di un minimo di 20 partecipanti e potrà accogliere un massimo di 50 iscritti.
Le prenotazioni potranno essere effettuate entro e non oltre martedì 10 novembre 2009.

Iniziativa a cura di:
Bresciatour e YOUTH POINT CTS – “I Viaggi dei Giovani srl”,
in collaborazione con l’Associazione Longobardia e la Strada del Vino “Colli dei Longobardi”.

Per info e prenotazioni:
YOUTH POINT CTS
Via Armando Diaz, 18/a – Brescia
Tel. 030 41 889
Mail: brescia@cts.it

 

Tags: , , , ,