Articoli con tag accessibilità

Il Cts apre la ver@nda a giovani e cultura

Layout 1

Il fronte del flyer informativo

CTS BRESCIA INAUGURA
LA VER@NDA #CTSTRAVELZONE:
UNO SPAZIO CULTURALE DEDICATO AI GIOVANI

Si è inaugurata Sabato 28 marzo alle ore 11.30 presso la sede CTS di Brescia La Ver@nda #ctstravelzone, uno spazio culturale pensato per creare momenti di aggregazione e condivisione nella città.
Ad inaugurare la stagione di eventi sarà una mostra temporanea con una selezione di stampe di William Hogarth, incisore satirico vissuto a cavallo tra Seicento e Settecento, provenienti dalla collezione della Fondazione Pietro Malossi di Ome (BS).
All’inaugurazione parteciperà anche Rolando Giambelli, fotografo del Fotogramma Studio di Brescia e fondatore dei Beatlesiani d’Italia Associati, che curerà un breve incontro culturale sulla storia dei Beatles in Europa e nel Mondo.

039#ctstravelzone

un momento della conferenza stampa

CTS, storica associazione dedita alla mobilità giovanile, alla tutela dell’ambiente e alla formazione dei giovani ha messo in calendario una serie di attività fino al prossimo luglio.

Prima fra tutte quelle del progetto CITTA’ IN TASCA, promosso con le associazioni del Forum del Turismo Sociale, con il sostegno della Fondazione della Comunità Bresciana e con il patrocinio di Comune di Brescia, Forum del III° Settore e Centro Servizi Volontariato di Brescia. Gli ultimi appuntamenti del progetto, avviato nei mesi scorsi, verranno presenti in occasione dell’inaugurazione dello spazio La Ver@nda e saranno volti a scoprire i luoghi della socialità della città di Brescia, anche attraverso incontri e visite guidate su due ruote.

045#ctstravelzone

Luigi bandera (CTS) – Margherita Ruocco (Forum del Terzo Settore ) – Dino Santina ( CSV di Brescia )

 

La Ver@nda #ctstravelzone
Via Tommaseo 2/A – Brescia • Tel 030-41889 • Email: brescia@cts.it
Aperta per te: martedì e giovedì dalle 16 alle 19 – sabato dalle 10 alle 12.30
In programma fino a giugno anche TRAVEL LAB, una serie di appuntamenti dedicati alle proposte di viaggio e alle opportunità che più attraggono i giovani come l’Interrail e l’utilizzo delle City Card.
Infine, tra giugno e luglio, La Ver@nda propone RIDE WITH US, un ciclo di visite guidate in bicicletta alla scoperta di itinerari poco conosciuti di città ed hinterland.
Nello spazio La Ver@nda sarà possibile approfondire la conoscenza delle lingue attraverso i programmi Education o i corsi di lingua all’estero e usufruire di servizi turistici dedicati come passaggi aerei, ferroviari e marittimi, autonoleggio, alberghi e residence universitari, convenzioni con Tour Operator. Sarà, inoltre, possibile partecipare attivamente a progetti di ricerca per la salvaguardia della natura o ancora visitare mete al di fuori dei circuiti turistici tradizionali. Il tutto in un’ottica di responsabilità e sostenibilità, perché CTS dal 1992 è stata riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente come associazione di protezione ambientale a livello nazionale.

111#ctstravelzone

lo staff del CTS di Brescia in compagnia di Rolando Giambelli – tutti in coro: Viva…#ctstravelzone

La sede CTS di Brescia diventa, così, uno spazio in cui contemporaneamente si svolgono diverse attività: bookcrossing, conversazioni in lingua, giochi da tavolo, info point turistico, vendita di merchandising, noleggio biciclette, orientamento, biblioteca turistica e galleria creativa. L’obiettivo è quello di diffondere la pratica del turismo giovanile facendo dell’esperienza del viaggio un momento di crescita, condivisione, partecipazione e integrazione e di sensibilizzazione dei giovani bresciani verso l’ambiente e il proprio territorio.

ORARI D’APERTURA:

La Ver@nda #ctstravelzone
Via Tommaseo 2/A – Brescia • Tel 030-41889 • Email: brescia@cts.it
Aperta per te: martedì e giovedì dalle 16 alle 19 – sabato dalle 10 alle 12.30

Scarica qui il programma completo delle attività e proposte della
La Ver@nda #ctstravelzone

Tags: , , , , , , , , ,

Axa Italia premia la start up sul turismo accessibile

MAGGIO 2014

E’ ”U-Life” il progetto vincitore della Fellowship for Longer Lives, programma internazionale rivolto ad iniziative imprenditoriali sui temi della longevita’, istituito da AXA in Italia e Swiss Re Foundation, insieme a Impact Hub Milano.10256812_1414349555510081_6199736859049835128_n

Il gruppo di lavoro formato da Anna Riva (Project Manager), Federico Magnone (IT Engeneer), Luigi Bandera (Sales Manager) e Gabriele Favagrossa (Accessibility Advisor) ha vinto con il business plan di una piattaforma on line e su canali tradizionali per la vendita di pacchetti ed itinerari di turismo per anziani e persone con esigenze speciali.

Questo team nasce dalla collaborazione tra le organizzazioni non profit che si occupano di terza età, ANTEAS Lombardia, di disabilità, LEDHA e di turismo responsabile, CTS.

 

Il nome del progetto, U-Life, nasce dalla volonta’ di coniugare ”Universal Design” – concetto cardine a livello europeo per l’accessibilita’ – e ”Life” come stile di vita. Tra i tre progetti finalisti, ”U-Life” e’ stato ritenuto il piu’ meritevole per aver saputo rispondere in maniera innovativa e concreta a una delle sfide chiave del futuro: vivere meglio e piu’ a lungo, proponendo idee e soluzioni sostenibili per trasformare il cambiamento in opportunita’.10367595_694312873948337_2267421976148147381_n

 

L’Italia e’ infatti oggi il secondo Paese europeo per presenza di over 65, dopo la Germania, ed entro il 2050 ci si aspetta un aumento esponenziale di questa fascia di popolazione. Attualmente solo una piccola percentuale di questi (11%) viaggia, soprattutto per problemi di salute o esigenze speciali che rendono impossibile una ”vacanza ordinaria”.

 

In questo contesto, U-Life vuole dare un contributo al turismo italiano ampliando i servizi offerti in termini di accessibilita’, con l’obiettivo di offrire alla terza eta’ nuove modalita’ di viaggio, superando offerte di turismo di sollievo e sociali. Oltre a 15.500 euro di seed money, il team di progetto proseguira’ per altri 9 mesi il periodo di incubazione nel network internazionale di Impact Hub e avra’ la possibilita’ di ricevere supporto nello sviluppo di competenze e nell’accesso ai finanziamenti, inclusi un coach dedicato e attivita’ di formazione, per un valore di 40.000 euro.10363650_1414349298843440_7728687175376878722_n

Abstrat :

Luigi Bandera : presidente del CTS di Brescia e del Forum del Turismo Sociale dal 1986 nel settore del turismo giovanile, sociale e solidale.

Tel 030.41889 / 3289870389

Tags: , , , , , , , , , ,

Il Centro Turistico Studentesco e Giovanile e la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap insieme per il turismo sociale


COMUNICATO STAMPA

CTS e FISH: siglato protocollo d’intesa

Il Centro Turistico Studentesco e Giovanile e la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap insieme per il turismo sociale

 

Roma, 23 ottobre 2013 – Il CTS (Centro Turistico Studentesco e Giovanile), la più grande associazione giovanile e studentesca italiana che ad oggi conta circa 200.000 Soci, e la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), organizzazione ombrello cui aderiscono numerose e rappresentative associazioni impegnate, a livello nazionale e locale, in politiche mirate all’inclusione sociale delle persone con differenti disabilità, hanno siglato nei giorni scorsi un Protocollo d’Intesa per lo sviluppo di iniziative comuni ed esperienze progettuali affini.

Entrambe le realtà, dunque, presenti da anni in modo capillare sul territorio italiano, intendono mettere a frutto le esperienze maturate nei rispettivi ambiti, per promuovere il settore del turismo sociale e le attività culturali ad esse collegate.

La firma di questo Protocollo, per altro, segna anche l’avvio di una serie di attività e progetti, orientati non solo al turismo sociale inclusivo e all’accessibilità di luoghi, itinerari ed eventi, ma anche a varie altre iniziative legate alla sensibilizzazione, alla promozione e alla comunicazione degli stessi.

In particolare, nel documento sono contenute attività di informazione e formazione dedicate agli operatori del comparto turistico e della cittadinanza nonché alla ricerca in questo settore, determinante, quest’ultima, per capire come il fenomeno del turismo sociale sia mutato nel corso degli anni e per fare il punto della situazione in Italia.

Quello che ci proponiamo di realizzare con questo Protocollo – dichiara Stefano Di Marco, Vicepresidente Nazionale del CTS – è realizzare congiuntamente una serie di iniziative tese a sviluppare un turismo accessibile per dare a tutti la possibilità e il diritto di godere del proprio tempo libero. Abbiamo per questo già in mente una serie di attività d’informazione tese a sensibilizzare gli operatori del turismo per fare in modo che progettino e realizzino prodotti e servizi turistici alla portata di tutti”.

La possibilità di esercitare appieno le pari opportunità per le persone con disabilità – dichiara Pietro Barbieri, presidente nazionale della FISH, commentando l’iniziativa con un argomento particolarmente caro ai componenti della Federazione – passa attraverso il cosiddetto mainstreaming, ovvero la volontà che tutte le componenti e gli attori coinvolti nella vita pubblica e in quella del privato sociale, vengano messi in condizione di non discriminare le persone con disabilità, ma anzi di promuoverne l’inclusione”.

Su questa linea culturale e operativa – sottolinea quindi Barbieri – il CTS è senz’altro la prima organizzazione di turismo sociale che si pone in questa prospettiva, motivo per cui siamo entusiasti di intraprendere questo nuovo percorso insieme”.

 

24 ottobre 2013

 FISH – Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap
www.fishonlus.it              www.facebook.com/fishonlus           twitter.com/fishonlus

 

Tags: , , , , , ,