Articoli con tag associazioni

PER-CORR(S)I VERSO EXPO 2015

PER-CORR(S)I VERSO EXPO 2015

il Forum di Promozione del turismo Sociale in collaborazione con il Forum del Terzo Settore propongono alla cittadinanza bresciana una serie di appuntamenti per avvicinarsi in modo  consapevole all’appuntamento internazionale “EXPO 2015 – Nutrire il Pianeta, energia per la vita che si terrà a Milano dal 1 maggio al 31 ottobre del 2015.
5 appuntamenti dal titolo : 
PER-CORR(S)I VERSOEXPO 2015 sesta edizione di Consapevolezza in Tasca, il tradizionale appuntamento del Forum per approfondire i temi legati al turismo, alla cultura e alla sostenibilità. Le serate inizieranno alle ore 18,00 con  interventi di approfondimento a più voci. Istituzioni, esperti e dirigenti delle associazioni del TERZO SETTORE  approfondiranno, parafrasando lo slogan efficace Corri per Brescia le tematiche EXPO 2015 in chiave sociale e bresciana. corri02 corri01
* 14 marzo 2014  – Come ci si nutre di Cultura – Per-corri per la Cultura  –  presso BUONISSIMO.
* 28 marzo 2014 – Quali Turisti per la LeonessaPer-corri per il Turismo – presso CASCINA MAGGIA.
* 11 aprile 2014 –  Exportiamo in Città – Per-corri per lo Sport – presso VIVI CITTA’ – UISP.
* 9 maggio 2014 – Brescia città accogliente – Per-corri per la Solidarietà – BISTRO’ POPOLARE LA RETE
* 16 maggio 2104 – Nutriamo il Pianeta con il lavoro dei giovani – Per-corri per i Giovani – ACLI RISTORANTE GIARDINO
.

Le serate proseguiranno alle ore 20,00 con momenti conviviali: cene, buffet e degustazione di prodotti locali a Km0 e biologici.    Costo di euro 15,00. I posti sono limitati, quindi le cene saranno solo su prenotazione entro il mercoledì precedente. La conferma avverrà al raggiungimento del numero minimo richiesto.

l’iniziativa gode del patrocinio del  COMUNE DI BRESCIA e del  SISTEMA BRESCIA PER EXPO, promosso dalla Camera di Commercio dove il Formum del Terzo Settore è partner.
Si ringraziono le associazioni aderenti al Forum del Turismo Sociale :

ARCI – ARCI RAGAZZI – AICS – UISP – CTG -CTA ACLI – CTS – LIBERTA’ di VIAGGIO
e tutti i partner che hanno respo possibile l’organizzazione di questo evento.

CLICCA QUI PER CONOSCERE IL PROGRAMMA  COMPLETO.


la partecipazione agli incontri è libera e gratuita
la partecipazione alla cena / buffet costa 15,00 euro
(
prenotazione obbligatoria entro il mercoledì precedente )

Informazioni e prenotazioni presso il FORUM DEL TURISMO SOCIALE
c/o CTS – Via Nicolò Tommaseo 2/A – 25128 Brescia – Tel.030.41889
email : info@iluoghidelsociale.it

Tags: , , , , , , , , ,

Intervento del Prof. Gregorio Musumeci – 25 gennaio 2014

082pastori2014Brescia 25 gennaio 2014 – aula Magna dell’istituto Pastori
Presentazione del libro
RADICI E GEMME
E’ sicuramente un piacere per la dirigenza, per il corpo docenti e gli alunni dell’istituto Pastori, ospitare la presentazione del libro “Radici e gemme” visto l’argomento trattato e la compenetrazione tra storia e agricoltura.
Nel testo si evidenzia come i fattori storico – politici e tecnologici hanno influenzato nel bene o nel male lo sviluppo dell’agricoltura e del sistema sociale.
Quando ho preso in mano il libro, diciamo “ per lavoro”, ho letto la prefazione come per capire cosa ci potesse essere di nuovo in un libro di storia, ma attraverso la lettura ti accorgi che c’è qualcosa di più, una riflessione particolare sul mondo contadino: quello che era, quello che è, cosa ci ha lasciato. A quel punto ho iniziato a riflettere con la mentalità chiaramente dell’insegnante e mi sono chiesto quale sia stato il ruolo della scuola in questi periodi storici e soprattutto dell’ istituto Pastori che come sapete vanta 140 anni di storia, infatti nasce nel 1875.
Attraverso una veloce ricerca negli archivi della scuola, aiutato da altri colleghi, ho procurato del materiale che mette in evidenza come la normativa influenzasse l’attività della scuola attraverso i programmi o atti di imperio o come l’attività degli studenti era sempre svolta nell’ottica della salvaguardia dell’agricoltura e della valorizzazione della ruralità bresciana.
Ho preso spunto non da tutto il testo ma solo da quattro periodi storici: il risorgimento , l’unità d’Italia, il ventennio fascista ed il secondo dopoguerra.
Nella prima parte del libro quella che analizza il periodo del risorgimento (1840 – 1861) si mette in evidenza che non vi sono molti legami tra scuola e agricoltura, non esistono scuole ma si sente la necessità di un’istruzione specifica, infatti ad opera di alcuni volenterosi, vengono effettuati studi, pubblicati libri e date indicazioni su come migliorare il prodotto e le produzioni, di questo ne abbiamo conferma anche a Brescia perché G. Pastori, che vive proprio questa fase, si muove in quest’ottica ed appena ne ha la possibilità, spronato anche dalla crisi legata all’unità d’Italia, fa nascere insieme ad altri una “scuola” che si occupa di agricoltura che si completa nel 1875/76 con la nascita della “Scuola teorico-pratica di agricoltura della Bornata” che successivamente attraverso varie fasi e nomi diventerà l’attuale ITAS Pastori.
L’obiettivo è sempre lo stesso: far crescere l’agricoltura, salvaguardare la tipicità dei prodotti ed il mondo contadino.
Procedendo nella lettura si supera la fase dell’unità d’Italia (1861 – 1920) e si arriva ad una fase storica importante quella del ventennio fascista che ha portato tanti investimenti e cambiamenti nel settore agricolo, puntualmente riportati e analizzati nel testo e che trovano ancora riscontro nel mondo della scuola ed ancora nei documenti storici della Pastori, infatti abbiamo dei documenti che ci fanno capire come la scuola doveva attivarsi per promuovere l’ agricoltura ed era tenuta sotto
controllo dal regime nella selezione del personale, degli alunni e dei programmi scolastici (circolari, note, lettere, programmi).
Nel corso degli anni le cose sono cambiate e la scuola, sempre legandosi al territorio, ha dato nuovi spunti aiutandolo a superare momenti di crisi importanti come quelli della gelsibachicoltura che per tanti anni era stata l’attività principale della bassa bresciana e di tanti altri territori. Infatti il nord Italia ed alcune zone del centro erano diventate il punto di riferimento della seta in Europa fino agli anni 30, per poi chiudere definitivamente i battenti con il passaggio all’allevamento intensivo dei bovini e la coltivazione delle foraggere. La scuola e i suoi docenti in quella fase hanno dovuto affrontare una nuova programmazione per dare la giusta formazione agli studenti che avrebbero adesso operato in un settore diverso.
Dopo la seconda guerra mondiale, il testo mette in evidenza come l’agricoltura e la società rurale per motivi diversi, politici, economici e culturali, cambi; la scuola sotto certi aspetti fa fatica a starci dietro perché cambia la mentalità, il modo di vivere, la società rurale inizia a perdersi, l’Italia si muove verso il settore industriale. Questo cambiamento lo notiamo prima nella programmazione didattica di quel periodo e successivamente nelle tesine che i ragazzi elaborano, incominciano a interessarsi di prodotti tipici,( i salumi , i formaggi, ), di tradizioni (cioè i modi di relazionarsi della gente, quelli che erano i sani principi della solidarietà e del rispetto), il c’era una volta, quello che prima era la realtà.
Ci sono lavori , fine 90, che prendono spunto da altro, l’innovazione dei cerali ed il Kamut; i piccoli frutti nell’agricoltura bresciana; una tesina sperimentale su una confettura ottenuta dai frutti dell’Asimina Triloba o banano del nord – Paw Paw (Po:Po) -, pianta di origine americana, importata e studiata anche in Italia perché dalla pianta si possono estrarre sostanze utilizzabili come insetticida e sostanze con funzioni antitumorali, i ragazzi si sono chiesti e del frutto cosa ne facciamo? Marmellata.
Ecco con questo ultimo esempio chiudo, mettendo in evidenza come, dal mio punto di vista, la tesina sui prodotti tipici rappresenta le RADICI, la storia, le tradizioni della civiltà rurale, quella sulla confettura di Asimina Triloba le GEMME cioè l’apertura al futuro.
Radici e gemme, ancorarsi nella storia e aprirsi al futuro.
Prof. Gregorio Musumeci
Vicepreside Itas Pastori

Scarica l’articolo

 

Tags: , , ,

Nasce il Corridoio Geoculturale Europeo dei Longobardi.

Si è tenuta a Monza nei giorni 28 e 29gennaio 2014 la prima riunione del Comitato Scientifico “Amelio Tagliaferri” promosso dall’Associazione Longobardia per gettare le basi della Candidatura ufficiale dell’itinerario geoculturale dei Longobardi in Europa all’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa con sede in Lussenburgo.1401_28Monza07

Il Comune di Monza, consapevole della propria identità storica e culturale tramandata dalla Regina Teodolinda e depositario della “Corona Ferrea”,  ha ospitato la riunione del comitato ed ha aderito alla Longobardia assumendo il ruolo di capofila e  quindi di promotore del progetto presso le altre istituzioni locali e nazionali.  Al progetto partecipa anche l’associazione Italia Langobardorum, che riunisce i 7 siti seriali depositari del riconoscimento UNESCO “I LONGOBARDI IN ITALIA, luoghi di potere” ( 568-774 dc ).
Alla Conferenza Stampa del 29 gennaio, nella sala Consiliare del Comune di Monza  è intervenuto Roberto SCANAGATTI, Sindaco di Monza; Gian Batista MUZZI, Presidente Associazione Longobardia; ,Giovanni GRANATIERO, Presidente Associazione Italia Langobardorum; Carlo ABBA’, Assessore alle Atività produtive; Francesca DELL’AQUILA, Assessore alle Atività Culturali;  mons. Silvano PROVASI, Arciprete del Duomo di Monza;  Hjalmar TORP, Presidente Comitato Scientifico “A. Tagliaferri”; Penelope DENU, Diretrice Institute Européen des Itineraires Culturel; Marco RICCERI, Diretore generale Istituto EURISPES.  I lavori sono stati coordinati da Bruno Cesca dell’Associazione Longobardia. L’associazione Longobardia nata nel 2005, è stata promossa dal Forum del Turismo Sociale di Brescia e dal Forum del Turismo Forum Iuli ( Friuli Venezia Giulia ) che avevano sottoscritto due accordi di collaborazione e di intenti con i Comuni di Brescia e Cividale Del Friuli.  All’incontro  di Monza ha partecipato anche Diego Scarbolo, il primo presidente dell’associazione e artefice dell’incontro tra l’alfa (Cividale) e l’omega (Brescia) del periodo longobardo in Italia e divulgatore instancabile del valore  moderno del lascito europeo di questo popolo, che proveniente dai Mari del Nord (Scandinavia) è arrivato fino ai mari del Sud (mediterraneo).

Nel comitato scientifico partecipa anche Luigi Bandera, socio fondatore dell’associazione Longobardia e  presidente del Forum del Turismo Sociale e  del CTS  in qualità di esperto della progettazione e programmazione turistica.

Per informazioni : info@iluoghidelsociale.it

 

 

Tags: , , , , , , ,

Intervista a Radio Vera del CTS di Brescia

Tags: , , , , , , ,

Il Centro Turistico Studentesco e Giovanile e la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap insieme per il turismo sociale


COMUNICATO STAMPA

CTS e FISH: siglato protocollo d’intesa

Il Centro Turistico Studentesco e Giovanile e la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap insieme per il turismo sociale

 

Roma, 23 ottobre 2013 – Il CTS (Centro Turistico Studentesco e Giovanile), la più grande associazione giovanile e studentesca italiana che ad oggi conta circa 200.000 Soci, e la FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), organizzazione ombrello cui aderiscono numerose e rappresentative associazioni impegnate, a livello nazionale e locale, in politiche mirate all’inclusione sociale delle persone con differenti disabilità, hanno siglato nei giorni scorsi un Protocollo d’Intesa per lo sviluppo di iniziative comuni ed esperienze progettuali affini.

Entrambe le realtà, dunque, presenti da anni in modo capillare sul territorio italiano, intendono mettere a frutto le esperienze maturate nei rispettivi ambiti, per promuovere il settore del turismo sociale e le attività culturali ad esse collegate.

La firma di questo Protocollo, per altro, segna anche l’avvio di una serie di attività e progetti, orientati non solo al turismo sociale inclusivo e all’accessibilità di luoghi, itinerari ed eventi, ma anche a varie altre iniziative legate alla sensibilizzazione, alla promozione e alla comunicazione degli stessi.

In particolare, nel documento sono contenute attività di informazione e formazione dedicate agli operatori del comparto turistico e della cittadinanza nonché alla ricerca in questo settore, determinante, quest’ultima, per capire come il fenomeno del turismo sociale sia mutato nel corso degli anni e per fare il punto della situazione in Italia.

Quello che ci proponiamo di realizzare con questo Protocollo – dichiara Stefano Di Marco, Vicepresidente Nazionale del CTS – è realizzare congiuntamente una serie di iniziative tese a sviluppare un turismo accessibile per dare a tutti la possibilità e il diritto di godere del proprio tempo libero. Abbiamo per questo già in mente una serie di attività d’informazione tese a sensibilizzare gli operatori del turismo per fare in modo che progettino e realizzino prodotti e servizi turistici alla portata di tutti”.

La possibilità di esercitare appieno le pari opportunità per le persone con disabilità – dichiara Pietro Barbieri, presidente nazionale della FISH, commentando l’iniziativa con un argomento particolarmente caro ai componenti della Federazione – passa attraverso il cosiddetto mainstreaming, ovvero la volontà che tutte le componenti e gli attori coinvolti nella vita pubblica e in quella del privato sociale, vengano messi in condizione di non discriminare le persone con disabilità, ma anzi di promuoverne l’inclusione”.

Su questa linea culturale e operativa – sottolinea quindi Barbieri – il CTS è senz’altro la prima organizzazione di turismo sociale che si pone in questa prospettiva, motivo per cui siamo entusiasti di intraprendere questo nuovo percorso insieme”.

 

24 ottobre 2013

 FISH – Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap
www.fishonlus.it              www.facebook.com/fishonlus           twitter.com/fishonlus

 

Tags: , , , , , ,

Intervento del Presidente Luigi Bandera al Convegno Turismo Sociale e Bilancio Sociale

Nella sezione documenti : Intervento di Luigi Bandera al Convegno “Turismo Sociale & Bilanco Sociale: controbuti in un momento di crisi” a Milano in data 22 febbraio 2013 – Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili.

Tags: , , , , ,

Corsi di Formazione : Etica del Turismo / Turismo Unesco

CORSO REALIZZATO NEL 2013

Sono aperte le iscrizioni ai corsi di formazione è gratuiti e rivolti a tutti i volontari e dirigenti delle associazioni operanti nel territorio di Brescia e provincia. Tutte le lezioni serali, di due ore ciascuna, si terranno presso la sala formazione del CSV (via Salgari, 43/B – Brescia), dalle 18.00 alle 20.00.
logo-cem_eAl termine dei corsi è prevista un’uscita sul territorio, a cura dell’Ass. Arnaldo da Brescia, per approfondire sul campo gli argomenti trattati nel corso degli incontri. Tutti i dettagli dell’uscita finale verranno concordati con i corsisti. er l’uscita è prevista una quota di partecipazione minima a carico dei partecipanti.

CORSO DI FORMAZIONE SU REGOLE E VALORI DEL “VIAGGIATORE EVOLUTO”
GENNAIO / FEBBRAIO 2013
  

Il Codice Mondiale di Etica del Turismo, elaborato dall’OMT (Organizzazione Mondiale per il Turismo) afferma il diritto al turismo e alla libertà di spostamento per motivi turistici e si pone come obiettivo la promozione di un sistema turistico mondiale, equo, responsabile e sostenibile, i cui benefici siano condivisi da tutti i settori della società, nel contesto di un’economia internazionale aperta e liberalizzata. Il turismo, attraverso i contatti diretti, spontanei e non mediati tra uomini e donne di culture e stili di vita differenti, rappresenta, sempre più, una forza vitale al servizio della pace ed un fattore di amicizia e comprensione fra i popoli del mondo. Per questo motivo, il corso (della durata di 30 ore e curato da docenti ed esperti del settore) si pone l’obiettivo di far ragionare su queste tematiche, allo scopo di formare un “viaggiatore evoluto”, capace di utilizzare in modo consapevole uno strumento così potente, qual è il viaggio.

unescoUNESCO/TURISMO CULTURALE / UMANITA’
UN PONTE TRA PASSATO E PRESENTE ATTRAVERSO L’ESPERIENZA EMOZIONALE
MARZO / APRILE 2013.
Costituita da un insieme di reperti e di testimonianze storiche, la cultura non è e non deve limitarsi ad essere una sterile raccolta di resti inanimati e relegati all’interesse di studiosi ed appassionati, ma, oggi più che mai, deve aprirsi al mondo, attraverso linguaggi multimediali e trasversali, che la rendano maggiormente fruibile da una massa sempre più consapevole, alla ricerca di una nuova identità collettiva. Grazie all’UNESCO, la cultura oggi si preserva e si evolve anche attraverso il turismo culturale ed emozionale, una nuova forma di turismo che si pone come percorso nelle esperienze, ma anche come ponte tra i luoghi e le genti che mette in relazione in una sorta di passaggio nell’ “eterno presente” il passato, il presente ed il futuro.
Scopo del corso, della durata di 30 ore e tenuto da docenti ed esperti, è quello di indagare come la promozione turistica e culturale in “rete”, sostenuta dall’UNESCO, conduca al rilancio economico del territorio, contribuendo al suo riposizionamento, anche a livello mondiale.

Per INFORMAZIONI :  visita la sezione del Sito

ULTERIORI INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:
Forum Turismo Sociale: c/o CTS – Via Tommaseo, 2/a – 25128 – Brescia Tel. 030.41889 – Fax 1784415988 – Mail: info@iluoghidelsociale.it

Tags: , , , , , , ,

21 Luglio 2012 – Lago Pelko Tso

Carissimi, siamo a quota 300km percorsi, abbiamo superato il suggestivo lagoSAM_4632_small
Pelko Tso abbiamo attraversato praterie sconfinate e messo a dura prova la
nostra meditazione di camminatori. Si cammina con l’orizzonte sempre davanti e
sembra irragiungibile, mentre si cammina bisogna sviluppare una azione di
straniazione tra tempo e spazio. Tecnica che avevamo gia’ sperimetato la
scorsa volta ma qui le distanze ed i paesaggi sono ancora piu’ ampi.

Da qualche giorno siamo costantemente sopra quota 4.600mt e questo richiede un maggiore
sforzo. Ci stiamo comunque lentamente acclimatando a percorsi a queste quote.
Vi inviamo una fotografia scattata insieme a nomadi tibetani che, in queste
zone, rimarranno per i prossimi 3 mesi per poi tornare nei villaggi per
l’inverno. Vi staimo scrivendo da Saga l’ultima “cittadina” prima di
addentrarci verso il Kailas. Siamo riusciti a convincere la nostra guida a
farci percorrere un tragitto alternativo piu’ all’interno del territorio
Tibetano rigorosamente non turistico.
Credo che dopo questa mail non ci sentiremo per lungo tempo, un saluto daiSAM_4632_primo_piano
camminatori
Pietro & Maria

Tags: , , , , , , ,

PARLIAMO DI BRESCIA – FINO AL 26 GIUGNO ’12

Un’interessantissimo ciclo di incontri su cultura, arte, cronaca, musica, storia ed enogastronomia di Brescia e provincia..Impossibile perderselo!!!!

Tags: , , , , , ,

5 MAGGIO – FESTA DELLE ASSOCIAZIONI

Sabato 5 maggio, dalle 9.00 alle 18.00, presso il Quadriportico di Piazza Vittoria (Brescia), si terrà la FESTA DELLE ASSOCIAZIONI DELLA CIRCOSCRIZIONE CENTRO.
Vienici a trovare al nostro stand, troverai informazioni sulle principali iniziative promosse da:
– Arci
– CTS
– CTA Acli
– Ctg
– AiCS
– UISP
– ArciRagazzi
– Officina Memoria

Scopri le nostre iniziative per la primavera-estate 2012 e partecipa con noi ad una VISITA GUIDATA   ALLA SCOPERTA DELLE VIE D’ACQUA DELLA CITTA’ DI BRESCIA*:

Ore 14.00 – 14.30: ritiro delle biciclette messe a disposizione dalla Strada del Vino “Colli dei Longobardi, presso CTS (via N. Tommaseo, 2/a).
Ore: 15.00: partenza del gruppo dallo stand del Forum in Piazza Vittoria. Visita guidata a cura dell’Arch. Dezio Paoletti.
Ore 17.00: rientro del gruppo in piazza Vittoria.
Ore 17.15 – 17.30: riconsegna delle biciclette della Strada, presso il CTS.

*La visita è gratuita, ma a numero chiuso. Si prega di prenotare entro venerdì 4 maggio 2012.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
CTS Youth – Point
Via N. Tommaseo, 2/a – Brescia
Tel. 030.41889

 

Tags: , , , ,