Articoli con tag Unesco

CONVEGNO – LA CULTURA DELL’OSPITALITÀ TURISTICA

LA CULTURA DELL’OSPITALITÀ TURISTICA
La partecipazione della comunità locale come strumento di valorizzazione dell’accoglienza
——————————————————————–

LUNEDÌ 19 NOVEMBRE 2018 – ORE 10.00 – Auditorium Santa Giulia – Via Piamarta, 4 – Brescia (BS)
________________________________________
Ore 10.00 – Saluti istituzionali
Laura Castelletti – Vice Sindaco, Comune di Brescia
Dante Mantovani – Portavoce, Forum del Terzo Settore di Brescia
Luigi Bandera – Presidente, Forum del Turismo Sociale di Brescia

———————————————————————-
Interventi
Ore 10.30 – CITTÀ E TERRITORI ACCOGLIENTI: INCONTRO, CONOSCENZA E SCAMBIO
Fabrizio Pozzoli – Presidente Confcooperative Cultura Turismo Sport Lombardia, Presidente OITS Europa
Ore 11.00 – LA NARRAZIONE NELL’ACCOGLIENZA Gesti e parole
Pietro Arrigoni – Regista teatrale
Ore 11.30 – EUROPEAN LANDSCAPES TRAININGS FOR TOURISM AND CULTURAL IDENTITY
Antonella Saleri – Project Manager Mistral Soc. Coop. Sociale

Ore 11.45 – WHAT CAN I EAT? INNOVATIVE SKILLS TO ACCOMMODATE GUESTS WITH FOOD NEEDS
Giovanni Rosa – Dirigente IIS Mantegna

Coordina gli interventi
Luca Riva – Radio Vera, Radio Bruno

Evento in collaborazione con Coordinamento degli Enti di Formazione Professionale della Provincia di Brescia, Mistral Cooperativa Sociale Onlus, IIS Mantegna –

Per informazioni e prenotazioni:
Forum del Turismo Sociale c/o CSV, Via Salgari 43/b, 25125 Brescia
Ph 0039 030 41889 – Fax 0039 1784415988 – info@iluoghidelsociale.it
www.iluoghidelsociale.it

Tags: , , , , , , , , , , , ,

find Europe – Più forti Insieme – Festa dell’Europa 9 maggio 2015

05_InvitoFE15“FIND EUROPE” “PIù FORTE INSIEME” – “FESTA DELL’EUROPA” 9 MAGGIO 2015

 Unita nella diversità;

L’Europa, a più di sessant’anni dalla Dichiarazione di Schuman, continua a promuovere i principi di pace e coesione che da sempre l’hanno caratterizzata, oltre al dialogo delle diversità, fonte di arricchimento e condivisione di comuni origini e problematiche.

L’assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Brescia, condividendo queste finalità, tramite l’Informagiovani organizza due giornate di eventi e attività dedicate all’Europa e ai giovani, con l’obiettivo di sensibilizzarli al significato dell’essere cittadino europeo, invitarli ad una partecipazione attiva ed informarli sulle varie opportunità di mobilità all’estero, di studio e di lavoro.

All’organizzazione e realizzazione delle diverse proposte animative, artistiche, aggregative e laboratoriali hanno collaborato il Centro Turistico Studentesco, il Centro Servizi Volontariato, Atelier Europeo, i ragazzi del comitato Carminiamo, Coop. Il Calabrone, Coop. Tempolibero e Coop. La Vela.

Inoltre l’iniziativa vede la fattiva collaborazione e partecipazione di Buonissimo, di Metro Brescia,conferenza stampa dei negozianti di Corso delle Mercanzie e degli studenti di alcune scuole superiori della città e degli stagisti europei presenti in città.

l CSV di Brescia, in collaborazione con Atelier Europeo e CTS  promuove diverse iniziative in occasione della Festa dell’Europa in programma sabato 9 maggio 2015

1. PROMOZIONE E SENSIBILIZZAZIONE TRA I GIOVANI Dal 4 all’8 MAGGIO 2015

2. CTS – CARTA GIOVANI EUROPEA Sabato 9 MAGGIO 2015, dalle 15.00 alle 18.00 – c/o le 4 uscite della

metropolitana del centro storico di Brescia (Marconi, San Faustino, Vittoria e Stazione)

3. L’EUROPA IN PIAZZA Sabato 9 MAGGIO 2015, dalle 15.00 alle 18.00, per le vie e le piazze del centro storico cittadino si terrà un evento promozionale itinerante;

4. COMITATO CORSO DELLE MERCANZIE (CORSO MAMELI) FESTEGGIA L’EUROPA

Esercizi commerciali coinvolti: LE TORTE DI GIADA (Corso Mameli ) – PIZZA CORNER (Corso Mameli) –

BUONISSIMO GOURMET STORE (Corso Mameli) – EVAS COFFE (Corsetto Sant’Agata)info europa con CTS CSV ATELIER EUROPEO

Attività a tema europeo nei negozi sfitti di Corso Mameli aderenti al progetto Art Regeneration:

LABA (Libera Accademia delle Belle Arti) – PALMA CHORALIS (Atelier delle Arti) – ECO POINT SULL’AMBIENTE

APPRODI DI-VERSI dalle 16.00 alle 18.00

5. BUON COMPLEANNO ATERLIER EUROPEO Alle 18.00, in largo Formentone a Brescia

Atelier Europeo (www.ateliereuropeo.eu) festeggerà il suo secondo compleanno

6. PREMIAZIONE DEL CONTEST FOTOGRAFICO DEL PROGETTO CITTA’ IN TASCA

Alle 19.00, al 2° piano di BUONISSIMO Gourmet Store, premiazione dei vincitori del contest fotografico del

progetto “CITTA’ IN TASCA” (#bscittaintasca #youtheuropeansmartcity) e aperitivo.ottone “partecipa” ed iscriviti all’evento!

Scarica l’invito alla Festa dell’Europa

Per ogni informazione è possibile rivolgersi a:

infogiovani@comune.brescia.it
030 3751480 – 030 3753004

www.bresciagiovani.it

www.comune.brescia.it

facebook.com/informagiovanibs

facebook.com/bresciagiovani.it

www.csvbs.it

facebook.com/ctsbrescia

 

 

Tags: , , , , , , , ,

Sconto per i soci in visita alla mostra “Il CIBO nell’ARTE”

Il-Cibo-nellArte1-650x350INFO@Tutti gli associati delle Associazioni Aderenti al Forum del Turismo Sociale, grazie all’accordo raggiunto con la direzione potranno visitare questa interessante mostra usufruendo dello sconto di 2 €  sul biglietto di Ingresso.
( Pagamento del biglietto ridotto anzichè di quello normale)
.

 

IL CIBO NELL’ARTE – Capolavori dei grandi maestri dal Seicento a Warhol

 BRESCIA – PALAZZO MARTINENGO  DAL 24 GENNAIO AL 14 GIUGNO 2015

 L’esposizione offrirà al pubblico l’occasione di compiere un viaggio alla scoperta della rappresentazione del cibo e degli alimenti nelle varie epoche storiche, attraverso oltre 100 opere di maestri dell’arte antica quali Campi, Baschenis, Ceruti, Figino, Recco, e di quella moderna e contemporanea, da Magritte a de Chirico, da Manzoni a Fontana, a Lichtenstein, fino a Andy Warhol.

 Dal 24 gennaio al 14 giugno 2015 Palazzo Martinengo di Brescia ospiterà la mostra “Il cibo nell’arte. Capolavori dei grandi maestri dal Seicento a Warhol”, che presenterà oltre 100 opere di maestri dell’arte antica quali Campi, Baschenis, Ceruti, Figino, Recco, Ruoppolo, Stanchi, che dialogheranno con autori moderni e contemporanei, da Magritte a de Chirico, da Manzoni a Fontana, a Lichtenstein, fino a Andy Warhol.

Il cibo nell’arte offre così un ulteriore approfondimento degli argomenti affrontati da Expo 2015, il cui tema è “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

Promossa dall’Associazione Amici di Palazzo Martinengo, con il patrocinio della Provincia di Brescia, Regione Lombardia e di EXPO 2015, e curata da Davide Dotti coadiuvato da un comitato scientifico internazionale, la rassegna, condurrà il pubblico in un lungo ed emozionante viaggio attraverso le diverse correnti pittoriche succedutesi nel corso del tempo – dal Barocco al Rococò, dal Romanticismo ottocentesco alle avanguardie del Novecento – per apprezzare le varie iconografie correlate alla rappresentazione del cibo che gli artisti hanno affrontato con estro e originalità.

 

Il percorso espdettaglio-mostra-bresciaositivo, ordinato secondo un criterio iconografico e cronologico, rivelerà quanto i pittori attivi tra XVII e XIX secolo amassero dipingere i cibi e i piatti tipici delle loro terre d’origine, e farà scoprire pietanze e alimenti oggi completamente scomparsi di cui è difficile immaginare anche il sapore.

Inoltre, grazie alla collaborazione con alcuni dei più rinomati dipartimenti di Scienze Alimentari delle Università italiane, che analizzeranno in maniera scientifica le tavole imbandite e le dispense immortalate nelle tele del ‘600 e ‘700, si potranno attingere preziose informazioni sull’alimentazione e i gusti dell’epoca.

Dieci saranno le sezioni tematiche: L’allegoria dei cinque sensi, Mercati dispense e cucine, La frutta, La verdura, Pesci e crostacei, Selvaggina da pelo e da penna, Carne salumi e formaggi, Dolci vino e liquori, Tavole imbandite, Il cibo nell’arte del XX secolo.

IL CIBO NELL’ARTE
Capolavori dei grandi maestri dal Seicento a Warhol
Brescia, Palazzo Martinengo (via dei Musei 30)
24 gennaio – 14 giugno 2015

Orari:
da mercoledì a venerdì: dalle 9.00 alle 18.00;
sabato, domenica e festivi: dalle 10.00 alle 20.00
lunedì e martedì chiuso

Biglietto audioguida inclusa: € 10 intero; € 8 ridotto
Biglietto ridotto scuole: € 5

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA

TESTO INTRODUTTIVO DEL CURATORE

Tags: , , , , , , , , , , ,

Nasce il Corridoio Geoculturale Europeo dei Longobardi.

Si è tenuta a Monza nei giorni 28 e 29gennaio 2014 la prima riunione del Comitato Scientifico “Amelio Tagliaferri” promosso dall’Associazione Longobardia per gettare le basi della Candidatura ufficiale dell’itinerario geoculturale dei Longobardi in Europa all’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa con sede in Lussenburgo.1401_28Monza07

Il Comune di Monza, consapevole della propria identità storica e culturale tramandata dalla Regina Teodolinda e depositario della “Corona Ferrea”,  ha ospitato la riunione del comitato ed ha aderito alla Longobardia assumendo il ruolo di capofila e  quindi di promotore del progetto presso le altre istituzioni locali e nazionali.  Al progetto partecipa anche l’associazione Italia Langobardorum, che riunisce i 7 siti seriali depositari del riconoscimento UNESCO “I LONGOBARDI IN ITALIA, luoghi di potere” ( 568-774 dc ).
Alla Conferenza Stampa del 29 gennaio, nella sala Consiliare del Comune di Monza  è intervenuto Roberto SCANAGATTI, Sindaco di Monza; Gian Batista MUZZI, Presidente Associazione Longobardia; ,Giovanni GRANATIERO, Presidente Associazione Italia Langobardorum; Carlo ABBA’, Assessore alle Atività produtive; Francesca DELL’AQUILA, Assessore alle Atività Culturali;  mons. Silvano PROVASI, Arciprete del Duomo di Monza;  Hjalmar TORP, Presidente Comitato Scientifico “A. Tagliaferri”; Penelope DENU, Diretrice Institute Européen des Itineraires Culturel; Marco RICCERI, Diretore generale Istituto EURISPES.  I lavori sono stati coordinati da Bruno Cesca dell’Associazione Longobardia. L’associazione Longobardia nata nel 2005, è stata promossa dal Forum del Turismo Sociale di Brescia e dal Forum del Turismo Forum Iuli ( Friuli Venezia Giulia ) che avevano sottoscritto due accordi di collaborazione e di intenti con i Comuni di Brescia e Cividale Del Friuli.  All’incontro  di Monza ha partecipato anche Diego Scarbolo, il primo presidente dell’associazione e artefice dell’incontro tra l’alfa (Cividale) e l’omega (Brescia) del periodo longobardo in Italia e divulgatore instancabile del valore  moderno del lascito europeo di questo popolo, che proveniente dai Mari del Nord (Scandinavia) è arrivato fino ai mari del Sud (mediterraneo).

Nel comitato scientifico partecipa anche Luigi Bandera, socio fondatore dell’associazione Longobardia e  presidente del Forum del Turismo Sociale e  del CTS  in qualità di esperto della progettazione e programmazione turistica.

Per informazioni : info@iluoghidelsociale.it

 

 

Tags: , , , , , , ,

Longobardia – la genesi

27 marzo 2013.
Serata interessante al Corso di Formazione “Turismo Culturale e Siti Unesco” per gli operatori delle associazioni aderenti al Forum. Bruno Cesca, vice presidente dell’Associazione Longobardia ha raccontato l’incontro fecondo tra i Forum di Brescia e Cividale e l’avvio del progetto e la nascita dell’Associazione Longobardia che ha saputo tessere relazioni profique tra i territori nella creazione di un patrimonio identitario comune.
Relazione che è sfociata nella progettualità del Corridoio geoculturale della Longobardia, Regione Virtuale Europea.

Scarica il documento

 

Tags: , , , , ,

Intervento del Presidente Luigi Bandera al Convegno Turismo Sociale e Bilancio Sociale

Nella sezione documenti : Intervento di Luigi Bandera al Convegno “Turismo Sociale & Bilanco Sociale: controbuti in un momento di crisi” a Milano in data 22 febbraio 2013 – Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili.

Tags: , , , , ,

Corsi di Formazione : Etica del Turismo / Turismo Unesco

CORSO REALIZZATO NEL 2013

Sono aperte le iscrizioni ai corsi di formazione è gratuiti e rivolti a tutti i volontari e dirigenti delle associazioni operanti nel territorio di Brescia e provincia. Tutte le lezioni serali, di due ore ciascuna, si terranno presso la sala formazione del CSV (via Salgari, 43/B – Brescia), dalle 18.00 alle 20.00.
logo-cem_eAl termine dei corsi è prevista un’uscita sul territorio, a cura dell’Ass. Arnaldo da Brescia, per approfondire sul campo gli argomenti trattati nel corso degli incontri. Tutti i dettagli dell’uscita finale verranno concordati con i corsisti. er l’uscita è prevista una quota di partecipazione minima a carico dei partecipanti.

CORSO DI FORMAZIONE SU REGOLE E VALORI DEL “VIAGGIATORE EVOLUTO”
GENNAIO / FEBBRAIO 2013
  

Il Codice Mondiale di Etica del Turismo, elaborato dall’OMT (Organizzazione Mondiale per il Turismo) afferma il diritto al turismo e alla libertà di spostamento per motivi turistici e si pone come obiettivo la promozione di un sistema turistico mondiale, equo, responsabile e sostenibile, i cui benefici siano condivisi da tutti i settori della società, nel contesto di un’economia internazionale aperta e liberalizzata. Il turismo, attraverso i contatti diretti, spontanei e non mediati tra uomini e donne di culture e stili di vita differenti, rappresenta, sempre più, una forza vitale al servizio della pace ed un fattore di amicizia e comprensione fra i popoli del mondo. Per questo motivo, il corso (della durata di 30 ore e curato da docenti ed esperti del settore) si pone l’obiettivo di far ragionare su queste tematiche, allo scopo di formare un “viaggiatore evoluto”, capace di utilizzare in modo consapevole uno strumento così potente, qual è il viaggio.

unescoUNESCO/TURISMO CULTURALE / UMANITA’
UN PONTE TRA PASSATO E PRESENTE ATTRAVERSO L’ESPERIENZA EMOZIONALE
MARZO / APRILE 2013.
Costituita da un insieme di reperti e di testimonianze storiche, la cultura non è e non deve limitarsi ad essere una sterile raccolta di resti inanimati e relegati all’interesse di studiosi ed appassionati, ma, oggi più che mai, deve aprirsi al mondo, attraverso linguaggi multimediali e trasversali, che la rendano maggiormente fruibile da una massa sempre più consapevole, alla ricerca di una nuova identità collettiva. Grazie all’UNESCO, la cultura oggi si preserva e si evolve anche attraverso il turismo culturale ed emozionale, una nuova forma di turismo che si pone come percorso nelle esperienze, ma anche come ponte tra i luoghi e le genti che mette in relazione in una sorta di passaggio nell’ “eterno presente” il passato, il presente ed il futuro.
Scopo del corso, della durata di 30 ore e tenuto da docenti ed esperti, è quello di indagare come la promozione turistica e culturale in “rete”, sostenuta dall’UNESCO, conduca al rilancio economico del territorio, contribuendo al suo riposizionamento, anche a livello mondiale.

Per INFORMAZIONI :  visita la sezione del Sito

ULTERIORI INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:
Forum Turismo Sociale: c/o CTS – Via Tommaseo, 2/a – 25128 – Brescia Tel. 030.41889 – Fax 1784415988 – Mail: info@iluoghidelsociale.it

Tags: , , , , , , ,

PARLIAMO DI BRESCIA – FINO AL 26 GIUGNO ’12

Un’interessantissimo ciclo di incontri su cultura, arte, cronaca, musica, storia ed enogastronomia di Brescia e provincia..Impossibile perderselo!!!!

Tags: , , , , , ,

L’EXPO CHE VOGLIAMO – I CONTENUTI DEL CONVEGNO

Per chi non ha avuto modo di partecipare al convegno organizzato dal Forum del Terzo Settore, in collaborazione con il Forum del Turismo Sociale e la FITuS e con il sostegno della Provincia di Milano, ecco gli abstract degli interventi:

SALUTI ISTITUZIONALI – ASS. SILVIA GARNERO

FORUM TERZO SETTORE – PRESENTAZIONE

FITUS – PRESENTAZIONE

ASSOCIAZIONE OSTELLI DI LOMBARDIA – PRESENTAZIONE

MANIFESTO PER UN EXPO DEI POPOLI

RIFLESSIONI SULL’ACCESSIBILITA’ IN VISTA DI EXPO – ASSOCIAZIONE LEDHA

Tags: , , , , , , , ,

Brescia Longobarda – Patrimonio dell’Umanità



BRESCIA 26  giugno 2011      

Esprimiamo la nostra più grande soddisfazione per il riconoscimento odierno a Bene Patrimonio Ereditario Culturale dell’Umanità-UNESCO- della rete italiana di Longobardia una regione virtuale europea dentro un corridoio geoculturale europeo Longobardia.
Il Forum delle associazioni del turismo sociale di Brescia di cui fanno parte il Ctg, CTS, ACLI, UISP, AICS e ARCI hanno mostrato la “capacità di concorrere a promuovere gestendo assieme, consapevolmente, progetti complessi”
Dobbiamo lasciar parlare i fatti documentati.

A pagina 7 (sette)e 8 (otto) del Piano di Gestione della candidatura a Patrimonio Ereditario Culturale della Umanità -UNESCO- già depositato nel 2008 a PARIGI presso la sede mondiale UNESCO dal Ministero e dei Beni Culturali e Ambientali Italiano e sottoscritto da 5 (cinque) Regioni Italiane (FRIULI, LOMBARDIA, UMBRIA, CAMPANIA, PUGLIA) , 6 (sei) Province (UDINE, BRESCIA,VARESE, PERUGIA, BENVENTO, FOGGIA) , 8 Amministrazioni comunali (CIVIDALE DEL FRIULI, BRESCIA, CASTELSEPRIO-VARESE,CAMPELLO,SPOLETO, BENEVENTO,MONTE SANT’ANGELO) 1 Ente parco, 2 Comunità Montane, 3 Enti ecclesiastici, 2 Fondazioni pubblico-private, 2 Centri di studi, ben 19 Uffici territoriali del Ministero per i beni e le attività culturali (Direzioni Regionali e Soprintendenze) si legge:
“”Unita a Cividale dal filo logico della matrice longobarda e dalle due grandi mostre internazionali sulla storia dei Longobardi, la città di Brescia sin dal 2003 aveva avanzato proposte di collaborazione a livello delle associazioni di promozione del turismo sociale ( ndr di Brescia Pres. Luigi Bandera e di Cividale del Friuli (UD)-Friuli Presidente Bruno Cesca). Nel corso del 2005, i Sindaci delle due città (ndr BRESCIA prof.Paolo Corsini eCividale del Friuli (UD) prof. Attilio Vuga) e i Presidenti dei Forum delle Associazioni di Promozione del Turismo Sociale di Brescia (ndr Luigi Bandera)e Cividale (ndr Bruno Cesca) fondarono la “Associazione Longobardia”(ndr Presidente Diego Scarbolo) con lo scopo di dar vita a un sistema turistico integrato a “rete”, destinato a coordinare le realtà firmatarie anche ai fini dell’avviato iter di candidatura, ma anche a costituire nel tempo una più ampia rete europea “Longobardia – Regione virtuale Europea”, un “corridoio geoculturale europeo” che unisca i siti di matrice longobarda dalla Scandinavia al mar Ionio, seguendo il cammino nella storia dei popoli Longobardi. Nel 2006 furono avviati i lavori per la predisposizione della candidatura, comprendente all’inizio i soli centri di potere longobardo presenti nel nord Italia (Cividale del Friuli, Brescia, Castelseprio). Con il procedere dei lavori si sentì l’esigenza di estendere la candidatura ai luoghi delle più importanti “sedi di potere e di culto” delle aree dell’Italia centro-meridionale (Spoleto (PG), Campello sul Clitunno(PG), ‑­
Benevento e Monte Sant’Angelo-FOGGIA-), ai fini di comprendere in un unico Sito seriale le maggiori testimonianze della cultura longobarda …””

Insomma è la nostra Storia che i longobardi non sono tornati indietro in Scandinavia. Sono rimasti qui. Nella nostra e cara Italia. Siamo Noi.

Inseriti nel Piano di Gestione le associazioni in primis con i Forum di Brescia e Cividale del Friuli  hanno palesemente segnato e  concorso alla promozione della candidatura“Italia Langobardorum. Centri di potere e di culto (568-774 d.C.)” il cui esito è stato favorevole.
Ricordiamo il ruolo svolto da  Norberto Tonini (past President Ctg e mondiale del BITS e attuale membro del Comitato Mondiale ONU di Etica del Turismo con sede a Roma), Bruno Cesca (attuale segretario del comitato di gestione e infaticabile motore della candidatura),  Diego Scarbolo Presidente on.della Associazione Longobardia, Luigi Bandera pres. del Forum di Brescia e pres. del CTS Brescia,  Cassina Rolando Presidente del Ctg di Cividale del Friuli (UD) e del relativo Forum delle associazioni di promozione del turismo sociale, Muzzi Gianbattista attuale Pres. di Longobardia, Franco Fornasaro, direttore scientifico dell’associazione Longobardia e animatore infaticabile del Forum di Cividale del Friuli, Vincenzo Conese presidente del Forum di Monza-Milano, e i presidenti delle associazioni Bresciane aderenti al Forum del turismo sociale ( Vincenzo Fiorani e Luciano Gigola per il CTA-Acli, Mario Gregorio dell’AICS. Sandro Faia dell’Uisp e Paolo Mancino dell’ARCI ) e la collaboratrice Aurora Ragone di Longobardia.

Cosa si vuole dire,segnare, toccare… con la “Regione Virtuale Europea nel Corridoio Geoculturale Europeo LONGOBARDIA”?

Che l’Europa non è una fortezza monetaria con l’“EURO “ la cui base, tra l’altro, è virtuale, cioè slegata dai singoli Stati. Ma che l’Europa , affondando su storiche millenarie radici di sangue, è un crocicchio di una pluralità di Storici Corridoi Geoculturali .

Ed inoltre vuole dire promuovere tra gli “Europei”, sia tra i giovani che i diversamente-giovani, l’ “incontro” sia nel viaggio fisico sia nel viaggio nel “SESTO CONTINENTE: DIGITALE” (ricordiamo la dizione del Santo Padre Benedetto XVI) per “umanamente-relazionarsi”.

Relazioni, anche tra Associazioni Europee, sui temi che caratterizzano la nostra epoca. Quali la nuova realtà del ruolo della Donna europea; sui Beni Comuni di tutti e di ciascuno che ormai non sono solo Acqua, Aria, Suolo ma lo stesso web, la moneta…; sulla Nonviolenza – scritta tuttattaccata-; sul Lavoro (parte essenziale della vita della donna ,dell’uomo e della loro famiglia)e archeologia industriale (Liberi a Tempo Pieno!).

Il “tutto” dentro la adozione di una misurazione che chiamiamo “rendicontazione evoluta in digitale” che significa non basarsi solo ed esclusivamente sui termini monetari ma anche di costi-Benefici/Efficacia. Insomma una rendicontazione e misurazione del nostro fare comune che segni in modo riconoscibile il nostro grado di cura nella sana coltivazione e sana gestione del Capitale della Società di donne, uomini e loro famiglie nella sua interezza. Aperta alla “Vita”. Tendendo a escludere proprio: Nessuno!

In definitiva concorrere sia singolarmente, che in particolare in modo associato nel forum, dentro i nostri patrimoni ereditari culturali, a creare per la nostra cara Europa: una Cultura nuova per una Civiltà nuova

Tags: , , ,